Christopher Castellini conquista il terzo posto al Campionato del Mondo di Magia | Domenica Roma

L’illusionista bresciano affetto da distrofia muscolare è riuscito a bissare anche nella massima competizione internazionale il podio raggiunto ai Campionati Europei

Milano, 16 luglio 2018 – Un traguardo straordinario, per la prima volta un artista italiano è riuscito a conquistare il podio al Campionato Mondiale di Magia Fism. L’edizione 2018 della massima competizione iridata si è svolta nei giorni scorsi a Busan, in Corea del Sud, e Christopher Castellini si è messo in luce a livello internazionale raggiungendo il terzo posto nella categoria Mentalist.

Un’avventura che per il 25enne bresciano è cominciata il 9 luglio scorso, dopo essere stato selezionato dal Club Magico Italiano (CMI College), e che si è conclusa con un risultato eccezionale grazie al quale Christopher ha ottenuto la meritata consacrazione.

Chris-Mondiale

L’ Illusionista Christopher Castellini

Sì, perché l’illusionista della mente, come ama definirsi, era già reduce della conquista del terzo posto al Campionato Europeo di Magia svoltosi all’Opera House Theater di Blackpool, nel Regno Unito, e da importanti apparizioni televisive (su tutte quella al programma di Canale 5 Tu si que vales) con il suo spettacolo La Scelta, col quale si è esibito non soltanto in Italia e in Inghilterra ma anche in Grecia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Egitto e Stati Uniti.

 

Originario di Gottolengo in provincia di Brescia, classe 1992, Christopher Castellini ha imparato sin da bambino a cambiare prospettiva, quando ha scoperto di essere affetto da una distrofia muscolare che lo costringe in carrozzina e che progressivamente gli sta togliendo la forza. Ma non quella di proseguire nel suo sogno. Christopher infatti non si è arreso alla vita, ma la vive come un dono immenso che condivide sul palcoscenico. Combinando la spettacolarizzazione dell’illusionismo, la forza del mentalismo e una profonda ricerca sul senso della vita, aprendo scenari inesplorati e trasformando la mente stessa degli spettatori nel luogo in cui accade la vera magia.

 

Stupore, divertimento ed emozione, quindi, ma soprattutto speranza. Questi sono stati gli ingredienti anche della performance, dal titolo The colors of life, con cui l’illusionista ha stupito l’esigente platea durante l’ultimo Campionato del Mondo in Corea del Sud: “Ancora non ho pienamente realizzato quello sono riuscito a fare – spiega Christopher Castellini –. Aver raggiunto il podio, al fianco degli artisti più influenti dell’illusionismo a livello mondiale, è una sensazione straordinaria. Difficile da rendere con le semplici parole. Mi sono esibito ovviamente in inglese, davanti a spettatori provenienti da ogni angolo del globo e tutto è stato perfetto. Sono felice e ringrazio di cuore tutte le persone che ogni giorni mi sostengono in questo percorso”.

 

Il Campionato del Mondo di Magia 2018, organizzato dalla Fédération Internationale des Sociétés Magiques, ha visto la partecipazione di oltre 150 maghi provenienti da 43 Paesi che, suddivisi in varie categorie, si sono esibiti in un’arena contenente circa 5mila spettatori.

 

“Io ho scelto di vivere, di non arrendermi a una malattia progressiva – sottolinea Christopher Castellini –. Sono sostenuto dalla fede, ho la fortuna di saper reagire, di potermi esprimere, ed è questo il messaggio che voglio dare: c’è la possibilità, per tutti di vivere i propri sogni. Io non sono diventato illusionista perché ho una malattia, né grazie alla mia malattia. Se sto girando il mondo è grazie alla certezza che mi guida: l’unico limite è nella nostra mente. La vita ti toglie, ma anche ti dà. L’impossibile può essere superato. Reso possibile”.

 

La Redazione

 

Comments are closed.

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline